Atalanta pronta a investire 40 milioni su Abraham

Il triangolo di mercato deve ancora concretizzarsi, ma sembra tutto indirizzato verso la realizzazione. Con Lukaku al Chelsea, all'Inter andrebbe Duvan Zapata e all'Atalanta Tammy Abraham. I bergamaschi sono pronti a investire 40 milioni per l'attaccante inglese e sarebbe l'acquisto record dei nerazzurri (così come da record sarà la cessione di Romero al Tottenham).

La situazione

 

 

Per far sì che si concretizzi, l'Atalanta prima di tutto vuole essere certa di avere in pugno Abraham, altrimenti Zapata non partirebbe direzione Milano. Le due trattative avrebbero costi uguali. Per il colombiano i bergamaschi puntano a incassare 40 milioni bonus compresi e la stessa cifra verrebbe reinvestita per Abraham. Le due operazioni dunque sono strettamente legate tra loro.

Advertising
Advertising

L'Atalanta quindi ora deve lavorare per Abraham. L'inglese ha offerte dall'Inghilterra. Su di lui ci sono tre club di Premier: l'Arsenal, l'Aston Villa e il West Ham. Però ci sono due punti che vanno a favore dei bergamaschi.

 

 

Vantaggi dell'Atalanta

Innanzitutto i nerazzurri giocheranno in Champions League la prossima stagione. Abraham è molto intrigato dalla possibilità di poterla disputare e per questo potrebbe favorire l'Atalanta. Inoltre il Chelsea preferirebbe cederlo all'estero, così da non doverselo trovare come avversario in campionato.

L'Atalanta è pronta a fare il proprio acquisto record. Le carte sono in tavola, serve trovare il giusto incastro. I nerazzurri così si assicurerebbero un ragazzo ancora molto giovane essendo del 1997, ma con già una buona esperienza alle spalle. Abraham ha già giocato infatti 89 partite in Premier e 13 in Champions League.

 

 

Il ragazzo vuole cambiare aria. L'ultima stagione ha trovato poco spazio e con l'arrivo di Lukaku le opportunità si ridurrebbero ulteriormente. L'Atalanta spinge e per lunedì è previsto un incontro con il Chelsea. Intanto i nerazzurri saranno già a Londra da sabato, visto che sfideranno il West Ham. Potrebbe essere anche quella una prima occasione per incontrare il Chelsea.